Menu
RSS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIE

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
2. Quindi seleziona l'icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari
1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX
1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera
1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "

 

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser :http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

La giornata mondiale della tigre( rischio estinzione)

La giornata mondiale della tigre( rischio estinzione)

Ambita per la sua pelliccia, la regina della giungla ha subito una caccia senza tregua da parte dell’uomo, tanto che l’attuale popolazione dell’habitat asiatico, è decimata. L’associazione World Animal Protection (WAP) ha pubblicato in occasione del 29 luglio un rapporto che denuncia l’intenso business sviluppatosi intorno allo sfruttamento

 

 

dal 1937 è sparita quella di Bali, seguita dopo il 1970 da quella del Caspio e dagli anni Novanta da quella di Java. Considerata estinta dal 1937 quella della Cina meridionale è stata recentemente classificata come una delle 10 specie animali più minacciate del mondo, in quanto il numero dei suoi esemplari allo stato libero è di circa 60-80 unità. E’ quella la triste cronologia della scomparsa di tre delle nove sottospecie della tigre. Le sei sottospecie che restano oggi sul pianeta, hanno sopportato una riduzione del proprio habitat originario del 93% negli ultimi cento anni e sopravvivono in equilibrio sulla soglia dell’estinzione con meno di 3mila esemplari. In occasione della terza edizione della Giornata mondiale dedicata al felino, che si tiene il 29 luglio, è stato lanciato un nuovo allarme dalla World Animal Protection (WAP): «Avanti così e tutte le tigri viventi oggi in natura saranno estinte nei prossimi 5 anni». 
 

Le iniziative al parco Zoom

Dal 28 al 31 luglio il parco Zoom di Torino ha organizzato molte iniziative dedicate al tema della salvaguardia mondiale del felino. Primo appuntamento il 28 luglio con il concerto di Emir Kusturica, per proseguire nei giorni successivi con attività per i più piccoli e special talk. In rappresentanza della 21 st Century Tiger – associazione per la salvaguardia delle tigri - sarà presente al Bioparco Sophie Adwick, Asst. Programme Manager Asia - Conservation Programmes Zoological Society of London, per raccontare la situazione delle tigri insieme ai Keeper di Zoom. Inoltre, laboratori per bambini e special talk, per coinvolgere tutti i visitatori in modo che possano scoprire questa specie divertendosi.
 

Perché la giornata mondiale delle tigri?

 

 



 

La Giornata Mondiale è stata istituita nel 2010 durante il Summit sulla Tigre di San Pietroburgo, con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e supportare la conservazione di quest’animale. Alla conferenza, i 13 paesi che ospitano la tigre – Bangladesh, Bhutan, Cambogia, Cina, India, Indonesia, Laos, Malesia, Myanmar, Nepal, Russia, Thailandia e Vietnam – hanno approvato la Dichiarazione di San Pietroburgo, che prevede il raddoppio del numero delle tigri selvatiche fino a 6000, un impegno che richiede tre conteggi completi delle tigri; il primo si terrà quest’anno, il 2016 (il secondo sarà nel 2020).
 

In che modo si può raggiungere questo ambizioso obiettivo?

 

 



 


La competizione per lo spazio

L’associazione spiega come sia fondamentale aumentare il controllo e la tutela dell’habitat della tigre ed il monitoraggio degli esemplari e creare corridoi di passaggio nell’habitat delle tigri, oggi sempre più frammentato e distrutto, e proteggerli affinché questi felini possano avere dei percorsi sicuri. A fianco di una grande opera di sensibilizzazione, volta anche alla riduzione della domanda di prodotti fatti con parti di tigre utilizzati nella medicina asiatica.
 

La riduzione dell’habitat ha portato a una riduzione delle prede, portando dunque le tigri a cacciare il bestiame domestico, entrando in conflitto con molte comunità locali, che dipendono dal bestiame. Ciò ha portato a una sempre maggiore uccisione delle tigri o alla loro cattura per il mercato nero. Inoltre altro conflitto con l’uomo è la dipendenza della comunità locale dalle foreste per la legna da ardere, e ciò porta ulteriormente a distruggere il loro habitat ed entrare sempre più in contatto e conflitto con le tigri, aumentando anche gli attacchi da parte delle tigri per difendersi. 
 

Il cambiamento climatico

 

 



 

(Reuters)

Una delle più grandi popolazioni di tigri del mondo si trova nelle Sundarbans - una vasta zona della foresta di mangrovie condivisa da India e Bangladesh sulla costa settentrionale dell’Oceano Indiano. Questa zona ospita le tigri del Bengala e protegge le regioni costiere da mareggiate e danni del vento. Tuttavia, l’aumento del livello del mare causato dai cambiamenti climatici minaccia di spazzare via queste foreste e quindi l’ultimo habitat rimanente di questa popolazione di tigri. Oggi però le tigri grazie a tanti sforzi di sensibilizzazione a livello mondiale e di tutela di questa specie, il numero è aumentato arrivando ad essere poco meno di 4000. L’India conta il maggior numero di esemplari, con circa 2000 tigri, La Russia al secondo posto ne conta meno di 500, l’Indonesia meno di 400 e la Malesia meno di 300, Nepal, Thailandia, Bangladesh e Bhutan contano invece meno di 500 in totale.

Ultima modifica ilGiovedì, 28 Luglio 2016 21:45
Torna in alto
Powered by ANPANA ONLUS   2016 tutti i diritti sono riservati - all right are reserved - Informativa sulla Politica dei Cookie