Menu
RSS

I cookie sono utilizzati per tenere traccia delle visite al nostro sito e per il suo funzionamento Cosa sono i cookie?

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIE

Nuove norme GDPR

Cosa sono i cookie?

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
2. Quindi seleziona l'icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari
1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX
1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera
1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "

 

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser :http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

Covid-19. Rischio abbandono animali d’affezione post-lockdown In evidenza

Covid-19. Rischio abbandono animali d’affezione post-lockdown

Era il 31 gennaio del 2020, quando, successivamente alla dichiarazione dello stato di emergenza internazionale da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il Presidente del Consiglio deliberava a sua volta, lo stato di emergenza nazionale della durata di 6 mesi e stanziava i fondi necessari all’attuazione delle misure precauzionali utili a far fronte alla situazione pandemica emergenziale.

Ad un anno di distanza, e con lo stato di emergenza prorogato fino a fine aprile del 2021, molte cose sono cambiate, tra queste soprattutto le abitudini sociali degli italiani, i quali costretti dai lockdown a rimanere in casa, o comunque confinati in aree private, si sono ritrovati a dover modificare la propria routine quotidiana, il modo di relazionarsi con gli altri, le modalità lavorative, le passioni, gli hobby e tutte quelle altre semplici attività in precedenza considerate come la normalità.

Quanto descritto ha ovviamente fatto registrare anche diversi disagi di ordine psicologico, tra i quali stress, ansia, disturbo del sonno ed altri evidenti problemi legati alla solitudine. Ed è proprio questo ultimo aspetto che probabilmente ha innescato, come in una forma di reazione legata all’istinto primordiale della sopravvivenza, un processo che ha visto un aumento delle adozioni di cani e gatti da parte delle famiglie italiane, rispetto al 2019, pari a circa il 25%.

Ciò che è accaduto in Italia non rimane a quanto pare un caso isolato, un interessantissimo articolo del New York Times infatti, descrive attraverso l’intervista ad una donna di Brooklyn, la condizione psicologica che la ventottenne si è trovata a vivere durante la pandemia. Henry, questo il suo nome, ha evidenziato lo stato di solitudine che si è trovata ad affrontare quando, per via dell’emergenza sanitaria, molti tra amici e parenti, sono stati costretti a trasferirsi fuori città, una condizione che l’ha portata a trovarsi rapidamente da sola.

Lo stato di solitudine che n’è derivato, rischiava di sfociare in depressione, motivo per il quale la giovane donna ha deciso di accogliere in casa dei gatti e cominciare a prendersi cura di loro. “Non avevo letteralmente nessuno, poi sono arrivati i gattini e ho finalmente trovato qualcosa che mi ha reso felice e ha davvero occupato il mio tempo libero”. Questo quanto ha dichiarato.

Risulta abbastanza chiaro dall’intervista, che a spingere la donna ad adottare un animale d’affezione, sia stato il desiderio di combattere la solitudine ed impegnare il tanto tempo a disposizione. Ed è proprio questo ultimo aspetto a preoccupare le Guardie Ecozoofile (GEZ) dell’Associazione Nazionale Protezione Animali e Ambiente (ANPANA). Cosa succederà quando, da qui ad un anno, lo stato di emergenza sarà rientrato, lo smart working solo un ricordo e la frenetica routine quotidiana di nuovo una realtà? Cosa accadrà quando gli italiani si ritroveranno a non avere più tanto tempo a disposizione da trascorrere a casa e con i propri animali domestici?

Le GEZ, nell’ambito della sorveglianza degli abbandoni e del controllo del fenomeno del randagismo di cani e gatti, pur non avendo statisticamente specifici casi analoghi legati a periodi di pandemia occorsi in passato, hanno provato a valutare il relativo rischio e temono che quando le famiglie italiane ritorneranno alle vecchie abitudini, possa venire a verificarsi ciò che sono abituati a registrare tipicamente nei mesi successivi le festività natalizie o di S. Valentino: un’impennata dei numeri di abbandoni.

I parametri messi a sistema per la valutazione della probabilità che l’abbandono si concretizzi sono evidentemente differenti da caso a caso, quelli collegati al periodo natalizio ad esempio, sono relativi alla decisione dell’effettuazione di un regalo passata attraverso un’errata valutazione dell’impegno richiesto al ricevente l’animale, mentre per quanto attiene invece il rischio abbandono post-lockdown, il livello di probabilità che accada è legato all’errata percezione del futuro cambiamento, all’incapacità insomma di comprendere che le abitudini acquisite durante questo periodo di emergenza sanitaria e la “nuova realtà” che lo contraddistinguono, non hanno caratteristiche di continuità, anzi dovrebbe risultare abbastanza chiaro che quando il rischio contagio sarà ampiamente mitigato, la fase che seguirà sarà caratterizzata da tempistiche tipiche della conquista di una libertà negata. La tendenza a recuperare il tempo e le opportunità perse infatti, andranno ad impegnare quei momenti precedentemente a totale appannaggio della famiglia e dei propri amici a quattro zampe.

L’ANPANA continuerà a monitorare la situazione, collazionare informazioni e ad elaborare i dati raccolti allo scopo di tenere aggiornata la valutazione dello specifico rischio. Nel frattempo rivolge un appello alle Istituzioni ed agli Elementi di Organizzazione preposti affinché avviino una campagna di sensibilizzazione e tengano alta la guardia sul problema. Informazione, prevenzione e supporto al cittadino rappresentano la chiave per mitigare il potenziale rischio valutato.

Ultima modifica ilDomenica, 24 Gennaio 2021 18:34
Torna in alto
Powered by ANPANA  2019 tutti i diritti sono riservati - all right are reserved - Informativa sulla Politica dei Cookie